L’ACCETTAZIONE DEL CONFRONTO: RIFLESSIONI SUL BARATRO DI INTERNET

                             LA LETTURA ….QUESTA SCONOSCIUTA

Al di là del titolo e del sottotitolo, vorrei esprimere il mio parere dopo un’attenta lettura del post di Micetta e lo scambio di opinioni con Ferny.

Io penso che la lettura sia fondamentale (immagino i commenti!!!) e abbia valenze diverse: divertirsi, conoscere, immaginare… Il piacere della lettura  è, altresì, un valore aggiunto che deve trovare spazi personali e personalizzabili e contribuisce a quel graduale processo di formazione, che permette di intravedere e raggiungere nuovi orizzonti di conoscenza (… non per ultimo l’arricchimento lessicale).

Internet, a mio avviso, è uno strumento importantissimo  nella lettura: pensate alle biblioteche on line, alla possibilità di acquistare libri a prezzi molto convenienti…. ma questa democratizzazione del sapere, intesa come possibilità di consentire a chiunque di poter arricchire il proprio bagaglio culturale,  è un’ opportunità  che pochi giovani utilizzano, se non negli aspetti più nefasti (es. copia/incolla).

Dopo questa alienante constatazione  posso solo sperare in tempi migliori! Questa non è una resa, ma una speranza che tutti voi, un giorno (stasera, al massimo domani…scherzo!!!)possiate  trovare la strada che vi indichi un cammino meno facile, ma più costruttivo.

 

E adesso…… pubblicità:

Vuoi ottenere una promozione senza studiare…. non preoccuparti!!! Utilizza tutti i possibili espedienti per facilitarti lo studio a scelta tra i seguenti: bugie (es. il gatto ha mangiato il compito), inscenare un improvviso malore, copiare gli esercizi dal compagno. Inoltre collegandoti sul sito www.quantosonofurbo.it potrai diventare uno studente perfetto…. Vi offriamo due ulteriori consigli pratici e strategici

A.  uno per il futuro che troverete sul sito www.cometroveròlavoroio.it  che  ha un link in costruzione www.nonlochiedereanoi.it

B. il secondo da attuare immediatamente www.nonandareinIIIM.it

Con simpatia e un pizzico di ironia

The terrible

 

 

L’ACCETTAZIONE DEL CONFRONTO: RIFLESSIONI SUL BARATRO DI INTERNETultima modifica: 2008-02-15T21:22:07+00:00da aure_filia
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “L’ACCETTAZIONE DEL CONFRONTO: RIFLESSIONI SUL BARATRO DI INTERNET

  1. *PER LA SERIE: IO MAMM’T E TU*
    Io sinceramente non so come rispondere all'”imput”…ho già proposto un argomento e mi sono ampiamente confrontata con il “fratello Ferny” (tanto siamo io, mamm’t e lui). Comunque comincio da ora a lambiccarmi il cervello per trovarne un altro…
    Prof metti sull’espresso quei link….con titolo “la fine di una guerra senza vincitori” (a buon intenditor poche parole…) e mi raccomando: non ascendere prof!!
    *Micetta*

  2. 2 contro 1… non vale, vi siete messe d’accordo!!
    comunque trovo l’ultimo post molto interessante, anche i siti sono molto… simpatici (anche se non esistono).
    Ormai mi avete convinto, la lettura è un metodo che avvalora diverse conoscenze, come quella lessicale, ed è un ottimo punto di partenza per chi non riesce a usare la propria fantasia: in poche parole è fantastica!
    Riguardo al post precedente, penso che il primo argomento lo debba scegliere The Terrible, perchè ritengo che i miei argomenti siano un pò troppo… lugubri e forse abbastanza scioccanti. Noi siamo più o meno come una squadra (io mamm’t e tu), e in ogni team serio, c’è un capitano, che di solito è quello che ha più esperienza e che ha la capacità di tenere alta la concentrazione degli altri membri. Quindi, mi astengo dal proporre un argomento (almeno per questo momento) e rimango a guardare”il match” tra micetta e il capitano, ovvero The Terrible. In bocca alla capra!!!

    PS= avrei 2 ultime cose da dire: n°1 la e-amil non mi è ancora arrivata!!! forse non funziona neanche con virgilio!!! ma non era più semplice una lettera?! ahahahaha a parte gli scherzi, tra poco le darò un altra e-mail, provi ad inviarmela, quando ha tempo ovviamente. n°2 il nostro lavoro di geografia probbabilmente non sarà pronto per martedì (salvo miracoli) lo posso portare ugualmente giovedì??? la prego, sta venendo davvero bene!!! comunqu, porterò ugualmente il progetto (anche se non completamente finito) martedì su un cd… saluti, Ferny

  3. Ferny 6 un grande, anche se non è bello stare nella bocca di una capra…e se l’argomento lo proponessimo insieme io, mamm’t e tu? Sarebbe un misto tra lugubre, scientifico e psicologico-letterario…non oso pensare cosa potrebbe venirne fuori. Però a mio avviso sarebbe meglio aspettare un po’..per quanto l’espressione “io mamm’t e tu” sia simpatica e rappresentativa, per quanto io lavori bene con voi due…qua ci domandiamo e rispondiamo da soli..!..quanto tempo dovremo andare avanti così? Non che mi dispiaccia, ma pensate a quanto potrebbe essere + costruttivo il nostro confronto se fossimo “io, mamm’t, tu..e n’altri po’”…DOPO UN’ATTENTA SPREMITURA DELLE MIE MENINGI, SONO GIUNTA AD UN RISULTATO, NON MOLTO CHIARO FORSE, MA LASCIO A VOI (a tutti, non solo a mamm’t e tu) L’INGRATO COMPITO DI CHIARIRLO…
    *L’APPROCCIO DEGLI STUDENTI CON LO STUDIO E LA SCUOLA IN GENERALE*
    Chiudo dicendo che forse, in vista della prossima lezione di Trinity e del compito di letteratura (vedi che The Terrible è calzante come nome?)…non so se potremo portare il lavoro di geografia completamente finito…probabilmente lo finiremo ma non riusciemo a studiare tutto… comunque siamo quasi alla fine, tranquilli!
    Chiudo dicendo che SE THE TERRIBLE MI DA L’OK IO FACCIO UN POST SULL’ARGOMENTO CHE MI E’ VENUTO IN MENTE…..saluti a mamm’t e tu e a tutti voi, che ci avete abbandonati nel baratro di internet ad auto-confrontarci…
    [*°+._.+°*Micetta*°+._.+°*]

  4. io cercavo pure di cliccare i siti a prima vista poi ho capito lo scherzo!!anche io una volta ho detto a 1 maestra “mia sorella si è mangiata il compito “!!
    carino il sito “non lo chiedere a noi”magari esisre pure quasi quasi lo cerco!
    cius a tutti dalla vs tokiettea innamorata

  5. Cara billina_rokkettara,
    ricordati che le mamme hanno sempre un buon motivo per negare qualcosa… potresti iniziare chiedendole il perchè e spiegare a tua volta a cosa serve questa “inconsueta iniziativa” invitandola a parlarne con la prof. e con la preside …. il tuo nick è molto….sonoro!
    The terrible

I commenti sono chiusi.